Salta al contenuto

Za-Rei

Per l’esecuzione del saluto a terra (Za-Rei), partendo dalla posizione eretta (Chokuritsu Shisei), ci si inginocchia con la gamba sinistra, quindi con la destra. Il primo dito del piede destro (o alluce) poggia sul primo dito del piede sinistro, quindi ci si siede sul triangolo che così vengono a formare le gambe, cercando di mantenere una apertura delle ginocchia verso l’esterno in modo da formare un angolo di circa 30° fra le gambe. Le mani poggiano rilassate sulle cosce all’altezza dell’anca. Si è così stabilita la posizione Zazen-Tai (posizione di riposo e rilassamento).

Da questa posizione si portano le mani lungo le cosce fino ad arrivare sul Tatami a circa venti centimetri dalle ginocchia mentre ci si flette in avanti con il busto e la testa, con lo sguardo rivolto al Tatami. Come riferimento delle corrette distanze, si considerano 2 pugni di distanza dal ginocchio alla mano corrispondente ed un pugno di distanza tra le due mani.

Una brevissima pausa e ci si ricompone eseguendo il movimento al contrario. Nel ristabilire la posizione eretta, si eseguono dunque gli stessi movimenti visti prima ma in sequenza opposta, ovvero ci si rialza in posizione inginocchiata, quindi si torna in piedi con il piede destro e poi con il sinistro, facendo attenzione a ricomporre la posizione Chokuritsu Shisei (con i talloni uniti).

Donato Di Pierro, Judo Tecnico, 2a edizione [2019]

Published in01-Fondamenti del Judo

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *