Salta al contenuto

Le Cadute (Ukemi)

Costituiscono una parte fondamentale del lavoro che bisogna compiere per poter imparare il Judo e diventare, quindi, un buon judoka.

Le cadute sono un esercizio propedeutico per poter imparare determinati schemi motori che si utilizzano nello studio delle proiezioni, infatti esse permettono di imparare a cadere senza farsi male, cercando di attutire la caduta nel miglior modo possibile. Solo quando si ha la padronanza delle cadute si comincia ad acquisire una certa sicurezza, perché si perde la paura di cadere, di essere proiettato, quindi si diventa spontaneamente più sinceri nei confronti del compagno.

Con il termine giapponese Ukemi, nel Judo, vengono indicate le tecniche di caduta. Le cadute o Ukemi sono suddivise in quattro gruppi:

  • Ushiro-Ukemi, la caduta all’indietro;
  • Yoko-Ukemi, la caduta laterale;
  • Mae-Ukemi, la caduta in avanti;
  • Zempo-Kaiten-Ukemi, la caduta in avanti a ruota.

Donato Di Pierro, Judo Tecnico, 2a edizione [2019]

Published in01-Fondamenti del Judo

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *