Salta al contenuto

Le Prese (Kumi Kata)

Il Judo può essere classificato come un’arte marziale “di contatto”, proprio perché la maggior parte delle tecniche viene eseguita grazie alla presenza del contatto, appunto, che si viene a stabilire per mezzo delle prese.

Il termine Kumi – Kata indica il modo di afferrare il judogi dell’avversario per poter eseguire le tecniche. Nel Judo agonistico sono previste delle prese fondamentali (Kihon Kumi Kata), manica e bavero opposto, sia a destra che a sinistra, ma generalmente quasi tutte le prese sono valide. Solo alcune prese vengono vietate per evitare incidenti durante gli allenamenti e le gare.

La presa fondamentale destra si esegue afferrando con la mano destra il bavero sinistro del judogi dell’avversario, mentre con la mano sinistra si afferra la manica destra del judogi dell’avversario (figura a sinistra). Se uno dei due avversari inverte le prese, si ottiene una presa contrapposta (figura a destra).

Entrambi i judoka possono afferrare i baveri dell’avversario come mostrato nella figura seguente:

Alcune prese vietate sono le seguenti:

  • Afferrare l’interno delle maniche e dei pantaloni;
  • Arrotolare il judogi attorno al corpo dell’avversario;
  • La presa in cintura si può tenere solo per il tempo necessario mentre per eseguire una tecnica a terra non ci sono limitazioni.

Attraverso l’osservazione dei comportamenti in gara di diversi atleti, molti maestri improntano l’insegnamento del Judo sulle prese; ovviamente tale metodologia di insegnamento rimane applicabile solo per quegli atleti che hanno raggiunto un certo livello tecnico di base.

Le prese costituiscono il mezzo principale per studiare l’avversario, controllarlo e portare a termine un attacco, oltre che riuscire a schivarne un attacco. E’ possibile costruire un’infinità di esercizi finalizzati all’impostazione delle prese, sia per lo studio di attacchi imprevedibili (e in tal senso qualcuno parla di “prese di vantaggio”), sia per lo studio di difese e contrattacchi.

Donato Di Pierro, Judo Tecnico, 2a edizione [2019]

Published in01-Fondamenti del Judo

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *