Salta al contenuto

Nage-No-Kata

E’ la forma delle tecniche di proiezione. Contiene 15 tecniche, divise in cinque serie da tre tecniche ciascuna, la cui esecuzione avviene a destra ed a sinistra. Nel Nage – No – Kata, Tori deve dimostrare di aver squilibrato Uke ed Uke deve dimostrare la sua reazione a questo squilibrio.

Prima serie: TE – WAZA (tecniche di mani e di spalle)

Le tre tecniche seguenti si avvalgono dello stesso princìpio di Kuzushi (squilibrio) mentre Tsukuri e Gake dipendono dalla reazione di Uke.

  1. Uki – Otoshi (caduta fluttuante)
  2. Kata – Seoi (proiezione sulla spalla)
  3. Kata – Guruma (ruota attorno alle spalle)

Seconda serie: KOSHI – WAZA(tecniche di anca)

E’ un tipico esempio di progressione di una tecnica che (iniziando da Uki Goshi), si modifica in funzione delle reazioni di Uke: quindi si ha Harai Goshi in conseguenza ad una difesa di tipo Chowa, e Tsurikomi Goshi in seguito ad una difesa di tipo Go.

  1. Uki – Goshi (anca fluttuante)
  2. Harai – Goshi (spazzata con l’ausilio dell’anca)
  3. Tsurikomi – Goshi (colpo d’anca tirando e sollevando)

Terza serie: ASHI – WAZA (tecniche di gamba)

Questo gruppo dimostra delle particolari tecniche proprie del Kodokan e pertanto anticamente definite Kodokan No Ashi, che sono caratterizzate da una notevole rapidità del movimento per ottenere con il minimo sforzo possibile una azione efficace.

  1. Okuri – Ashi – Barai (spazzata ad entrambi i piedi)
  2. Sasae – Tsurikomi – Ashi (trattenuta del piede tirando e sollevando)
  3. Uchi – Mata (falciata colpendo l’interno della coscia)

Gli ultimi due gruppi si basano sul combattimento reale (infatti nell’esecuzione del Kata ciò viene evidenziato con una variazione di ritmo), e quindi si riscontra la necessità di una azione immediata e decisa, per la quale si richiede un livello tecnico piuttosto elevato.

Quarta serie: MA – SUTEMI – WAZA (tecniche di sacrificio in avanti)

  1. Tomoe – Nage (proiezione ad arco)
  2. Ura – Nage (proiezione all’indietro)
  3. Sumi – Kaeshi (rovesciamento nell’angolo)

Quinta serie: YOKO – SUTEMI – WAZA (tecniche di sacrificio sul fianco)

  1. Yoko – Gake (agganciamento laterale)
  2. Yoko – Guruma (ruota sul fianco)
  3. Uki – Waza (tecnica fluttuante)

Donato Di Pierro, Judo Tecnico, 2a edizione [2019]

Published in06-Kata06b-Nage No Kata

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *